4. Oggetto dell’Avviso
Con il presente Avviso si vuole sostenere i Progetti di internazionalizzazione presentati da MPMI umbre mediante la partecipazione a 1 o più fiere internazionali in modalità tradizionale (in presenza) e/o digitale, individuate liberamente dal proponente tra quelle svolte in Italia e all’estero nel periodo intercorrente tra il 01 ottobre 2020 e il 31 dicembre 2021.
Il numero massimo delle fiere internazionali che si possono richiedere con il presente Avviso è pari a 5, per sostenere lo sviluppo verso mercati esteri.
L’impresa (di seguito beneficiario) può presentare solo una domanda, corrispondente al proprio progetto di internazionalizzazione che deve prevedere la partecipazione a 1 o più fiere, nel limite sopra previsto, con svolgimento in data successiva alla presentazione della domanda, tenuto conto che:
– se il progetto di internazionalizzazione prevede la partecipazione a 2 o più fiere potrà essere ammessa la richiesta di partecipazione a 1 sola fiera svolta in data antecedente a quella di presentazione della Domanda.
– se il progetto di internazionalizzazione prevede solamente la partecipazione a 1 fiera svolta in data antecedente la presentazione della domanda, la Domanda sarà considerata non ammissibile.
In linea con il Programma di Internazionalizzazione approvato con DGR 153/2020 dalla Regione Umbria, i beneficiari, per poter usufruire dei contributi previsti dal presente Avviso, potranno partecipare alle seguenti tipologie di iniziative fieristiche:
x fiere internazionali in modalità tradizionale (in presenza) e digitale in Italia;
x fiere internazionali in modalità tradizionale (in presenza) e digitale in Europa e Extra-UE.
Il carattere internazionale dell’evento dovrà essere dimostrato dall’impresa richiedente in sede di Domanda allegando dichiarazione dell’ente organizzatore che la manifestazione ha carattere internazionale sulla base del numero dei visitatori esteri o, in caso di assenza di tale informazione, calcolando il numero degli espositori o visitatori esteri che dovrà essere pari ad almeno il 15% del totale rispettivamente dei visitatori o degli espositori. In sostituzione alla dichiarazione dell’ente organizzatore potrà essere allegata documentazione derivante dal sito ufficiale della manifestazione.
Per le fiere tradizionali il vincolo obbligatorio è quello di acquisizione di uno spazio espositivo minimo di 8 mq per ciascuna azienda beneficiaria.
Non sono ammissibili le spese relative a partecipazione a fiere collettive finanziate con fondi pubblici quali ad esempio, la partecipazione a fiere collettive finanziate da ICE o dalle Camere di Commercio.
E’ ammessa solo la partecipazione come espositore diretto, intestatario dell’affitto dell’area espositiva. Non è ammessa la partecipazione come co-espositore o impresa rappresentata.